Home Accessori Come curare i fiori freschi recisi e farli vivere di più

Come curare i fiori freschi recisi e farli vivere di più

0
CONDIVIDI
Come curare i fiori freschi recisi e farli vivere di più

I fiori freschi sulla tavola fanno aria di primavera, ma appassiscono subito: sapevi che esistono dei trucchi e segreti utili per farli durare di più, risparmiando?

Fiori freschi, accessorio per la casa

Un bel mazzo di fiori freschi in casa ingentilisce l’ambiente, dona colore e magari anche profumo, rappresenta un elemento di eleganza e abbellisce l’ambiente ma purtroppo durano sempre poco, appassiscono e quando raggiungono questo stato perdono la loro bellezza e diventano un segno di trascuratezza anche se non li hai affatto trascurati: è venuto il momento di buttarli, anche se a malincuore. La domanda è: come possiamo fare per prolungare la loro vita? Esistono dei modi per farli durare più tempo, bastano pochi accorgimenti e il tuo mazzo di fiori resisterà per più tempo. Partiamo dal contenitore che deve essere sempre perfettamente pulito: spesso i vasi da fiore restano inutilizzati anche per parecchio tempo, si impolverano e magari non è stato nemmeno pulito accuratamente quando lo hai riposto. I fiori assorbiranno i residui presenti nel vaso e i batteri che sono certamente proliferati non è detto che facciano bene ai tuoi fiori, anzi…

Curare i fiori recisi in casa

Importante anche la forma e le dimensioni del vaso portafiori: i fiori non devono essere strozzati nei gambi dell’imboccatura del vaso e anche le corolle devono essere giustamente distanziate tra loro al fine di consentire la traspirazione e la loro respirazione. I fiori hanno bisogno di acqua, mancando la terra che procura loro nutrimento e liquidi. Quando metti i fiori nel vaso, elimina le foglie più basse e taglia la parte terminale dello stelo in maniera obliqua in modo da aumentare la superficie di assorbimento dell’acqua. Per questa operazione utilizza sempre una lama molto affilata e pulita, altrimenti potresti lacerare lo stelo e immettere batteri indesiderati. Con il miglioramento dell’aspirazione dell’acqua e evitando il problema delle bollicine d’aria nei vasi linfatici del fiore assicurerai la migliore condizione per il prolungamento della vita del tuo mazzo di fiori. L’operazione di taglio del gambo va ripetuta quotidianamente, eliminando ogni volta circa un centimetro di gambo.

Trucchi e segreti per conservare i fiori recisi

Sicuramente, di solito, quando metti dei fiori recisi nel vaso, metterai dell’acqua di rubinetto. Questo non è l’ideale, l’acqua deve essere distillata oppure bollita e lasciata raffreddare e la temperatura corretta per immergervi i fiori è intorno ai 20 Gradi. Certamente l’acqua di rubinetto è a temperatura parecchio inferiore, poi importante è la quantità di acqua da mettere nel vaso: per le rose, forse i fiori più regalati e che quindi più facilmente riceverai in omaggio, il gambo va immerso in acqua per un’altezza non superiore al 40% dell’altezza totale del fiore mentre per i fiori a gambo molle la quantità d’acqua più corretta è intorno ai dieci centimetri. I fiori vanno posizionati lontani da fonti di calore e al riparo da correnti d’aria, in un posto luminoso ma non esposti direttamente alla luce del sole, specialmente attraverso i vetri che ne moltiplicano la dannosità.

Evitare anche la vicinanza a cesti di frutta perché questa emette etilene che danneggia i fiori e li fa appassire più velocemente. Mai mettere nello stesso vaso e nelle vicinanze narcisi, calle con altri fiori: queste varietà di fiori emanano a loro volta etilene, come la frutta, mentre dal gambo perdono una sostanza lattiginosa che è velenosa per gli altri fiori, quindi calle e narcisi vanno messi da soli in vasi e distanti da altri fiori eventualmente presenti. Domandati se tu bevi solo acqua o se mangi anche: la risposta è ovvia, anche i fiori hanno bisogno di nutrimento, la sola acqua non è sufficiente. In commercio trovi delle bustine di sostanze nutritive per i fiori recisi, da aggiungere all’acqua in vaso e contengono anche sostanze che combattono la proliferazione di batteri. Per ottenere questo effetto puoi anche immergere semplicemente un filo di rame nell’acqua o aggiungere alcune gocce di succo di limone. Se non hai queste bustine puoi dare nutrimento ai tuoi fiori anche aggiungendo dello zucchero all’acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here