Home Fai da te Come eliminare macchie di umidità

Come eliminare macchie di umidità

0
CONDIVIDI
muffa nelle pareti

Stiamo per parlare di un problema che tormenta molte persone ovunque: macchie di umidità e muffa sulle pareti di casa. Come eliminare tali macchie?

Combattere umidità e muffa

Diciamo subito che eliminare le macchie può essere relativamente facile, più difficile è prevenire la riformazione. Maggiormente colpiti sono gli angoli di bagni e cucine, spesso anche di piccole dimensioni ma che necessitano di interventi tempestivi prima che diffondano rapidamente. Ovviamente questi due locali della casa sono i maggiormente colpiti per via dell’elevata umidità che si sviluppa per il vapore della cucina e della doccia o comunque della diffusione di micro goccioline d’acqua che umidificano le pareti.

Se il fenomeno è limitato è possibile affrontare il problema con interventi fai da te, diversamente sarà necessario ricorrere all’intervento di professionisti che dovranno mettere in atto interventi di bonifica più radicali.

Perché eliminare le macchie di umidità?

Semplicemente perché le muffe altro non sono che microscopici funghi che formano ampie colonie e si diffondono anche nell’aria che respiri, finendo nei bronchi e nei polmoni creando situazioni che possono sfociare anche in pericolose patologie respiratorie e non solo le quali richiedono interventi medici decisi per la loro soluzione ma nel frattempo occorre comunque eliminare la causa.

E’ probabile che le prime macchie di umidità rimangano pressoché inosservate all’inizio, poi, con lo sviluppo delle muffe, scuriscono, anneriscono e si diffondono con una velocità impressionante: i funghi crescono come funghi…! Spesso le macchie di umidità derivano da una scarsa ventilazione dei locali, per cui la prima cosa da fare per prevenire lo sviluppo di macchie di umidità e muffe è provvedere ad un costante e abbondante ricambio d’aria e evitare che vi sia un elevato squilibrio termico tra l’ambiente e le pareti, ottenibile con un sufficiente riscaldamento che possa anche riscaldare le pareti, evitando il fenomeno di condensa che è alla base di tutto.

Come eliminare le macchie di umidità?

In linea di principio, intanto, non bisogna mai tentare di eliminare la muffa senza prima averla umidificata, ad esempio con uno spazzolamento a secco, in quanto le spore si diffonderebbero maggiormente nell’ambiente esponendo gli abitanti del locale alla respirazione delle stesse. La prima cosa da fare è provvedere all’accurata pulizia delle pareti con prodotti specifici oppure con una soluzione forte di candeggina che elimina la muffa e contemporaneamente consente l’igienizzazione delle stesse pareti. Una volta eliminata accuratamente la muffa si possono trattare le pareti con prodotti specifici che spesso sono a base di sali di metalli pesanti, quindi da maneggiare con estrema cautela, usando mascherine atte ad evitare l’inalazione di particelle nebulizzate.

Questi prodotti si trovano comunemente in commercio nei negozi fisici ma anche facilmente sul Web, nei vari siti di e-commerce e sono semplici da usare, spesso in passi successivi usando più di un prodotto applicandolo uno di seguito all’altro. Si tratta, quindi, di interventi non complicati ma che richiedono un certo tempo, lasciando agire ed asciugare un prodotto prima di usare il successivo, il tutto per evitare che la muffa possa ritornare dopo poco tempo.

Prodotti per eliminare le macchie nere di umidità

Certo l’eliminazione delle muffe è facile, relativamente, da ottenere e con i giusti prodotti è possibile ritardarne anche sensibilmente il ritorno ma l’umidità della parete rimane, nessun prodotto è in grado di asciugare il muro. Questi prodotti sono a base acquosa e di prodotti chimici, spesso cloro che è velenoso sia per contatto che per inalazione per cui ribadiamo la necessità di utilizzo di efficaci mezzi di protezione personale.

Proprio per la loro caratteristica chimica non devono mai essere miscelati con altri prodotti per evitare la formazione di vapori pericolosi. Evitare l’uso di prodotti protettivi per le pareti che formano un film protettivo in quanto impediscono la traspirazione delle pareti, alla lunga peggiorando la situazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here