Vivere il proprio spazio, senza che lo spazio ci definisca

200 consigli per fare ordine: 800 pagine illustrate divise per ambienti.

Scritto da Carlo Cazzaniga • Domenica, 13 marzo 2011



Buttare il superfluo fa bene allo spirito.
Sarà perché le case sono sempre più piccole, o perché non riusciamo a liberarci delle cose in eccedenza, fatto sta che spesso ci ritroviamo sommersi dal caos.

Ma esiste una “formula” per avere sempre una casa ordinata, senza troppi sforzi?
C’è chi si è cimentato nell’impresa di scrivere un vero e proprio manuale fotografico per riorganizzare gli spazi.

Si tratta di Daniela Santos Quartino, giornalista e scrittrice di architettura, che ha scritto per Logos 200 consigli per fare ordine, un’opera monumentale, ben 800 pagine illustrate divise per ambienti.

Si parte dalla cucina, in cui la funzionalità è l’arma vincente per risparmiare tempo e fatica: qui è un exploit di moduli contenitori, cassettiere e credenze, mensole con ganci dove appendere gli utensili, ripiani dove mettere gli elettrodomestici, riporre spezie e stoviglie.

«La regola numero uno- si legge al consiglio 19- è avere ogni cosa vicino al posto in cui la si adopera.
Ad esempio, i piatti e le posate accanto al tavolo, le pentole e i tegami non lontano dai fornelli, mentre i condimenti, i sughi e gli utensili accanto al piano di lavoro».

Translate to en


Al numero 51, il consiglio per riorganizzare uno tra gli ambienti più disordinati: la cabina armadio. «è meglio conservare i vestiti in scatole con tanto di etichette identificative.
Se non si ha lo spazio per una cabina armadio, si può optare per armadi indipendenti, meglio del colore delle pareti per non ingolfare la stanza.

Da completare con mensole o nicchie, comò e piani.
E, negli ambienti mansardati o irregolari, armadi a incasso o su misura.

Al numero 61 «eliminare i vestiti che non si mettono più, appendere i capi suddivisi per tipo, lasciare in fondo all’armadio quelli meno usati».

Sfruttare ogni centimetro: sotto il letto inserire scatole per le scarpe e la biancheria.
E se vive in un monolocale, o quasi, scegliere mobili contenitore freestanding (autoportanti), su ruote da mettere dove serve.


Infine optare per arredi dalla duplice anima: sedia-servomuto, pouf-contenitore, appendiabiti-lampade, mensole-scaffali.

Nelle zone di passaggio come anticamere, corridoi, scale e disimpegni, trasformare le pareti in armadi, i soffitti se alti in falsi tetti grazie a una controsoffittatura, i gradini in cassetti e, se lo spazio lo consente, inserire dei moduli a muro, che arredano, colorano e contengono. Tra le novità per ottimizzare i pochi metri quadrati in bagno, i lavabi con cassettone integrato, oppure sospesi, sotto i quali inserire carrelli e ceste per la biancheria.

"200 consigli per fare ordine" di Daniela Santos Quartino
Ed. Logos
Pag 200   Euro 29,95

Link: booxshop.it
Via:  repubblica.it

5256 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.

To prevent automated Bots from commentspamming, please enter the string you see in the image below in the appropriate input box. Your comment will only be submitted if the strings match. Please ensure that your browser supports and accepts cookies, or your comment cannot be verified correctly.
CAPTCHA