Vivere il proprio spazio, senza che lo spazio ci definisca

Torna la voglia di acquistare casa

Scritto da Gennaro Esposito • Giovedì, 19 novembre 2015 • Categoria: Norme & fisco


Corre la domanda di mutui nel corso del mese di ottobre 2015. È quanto emerge dai recenti dati diffusi da Eurisc, il sistema di informazioni creditizie di Crif che raccoglie i dati relativi a oltre 77 milioni di posizioni creditizie. Si tratta di un vero e proprio boom: +42,5 per cento rispetto a ottobre 2014 per la richiesta di mutui ipotecari da parte delle famiglie italiani alle banche. Un’ulteriore conferma del fatto che il vento e cambiato, la richiesta di mutui, infatti, fa registrare andamento positivo da più di 24 mesi di seguito.

Ing Direct ad esempio, offre soluzioni vantaggiose, come quello che è considerato da molti il mutuo più conveniente. Mutuo Arancio è infatti estremamente flessibile, capace di incontrare le diverse esigenze della clientela, mettendo a disposizione del cliente un esperto che lo segue passo dopo passo. Inoltre, fino al 15 gennaio 2016 prevede zero speso di perizia e istruttoria e spread a partire da 1,50 per cento. Nei primi dieci mesi del 2015, il dato relativo alla richiesta di mutui da parte delle famiglie del 56,7 per cento rispetto allo stesso periodo del 2014. A sostenere la domanda di mutui sono anche i dati relativi alle surroghe e alle sostituzioni stimolate dalla contrazione degli spread offerti dalle banche.

Translate to en

I mutui richiesti: ecco il dettaglio

L’importo medio dei mutui richiesti, secondo lo studio elaborato da Eurics, nei primi dieci mesi del 2015 è stato pari a 122.293 euro. Un dato in lieve diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2014. L’indicatore, infatti, fa registrare una flessione dell’1,5 per cento sui primi dieci mesi dell’anno precedente, quando l’importo medio era pari a 124.169 Euro. Ancora più sostenuta la diminuzione rispetto al periodo pre-crisi. In particolare, confrontato con il dato del 2008, quando la crisi economica non aveva ancora dato segni particolarmente forti e diffusi, l’indicatore perde l’11,7 per cento. Questo andamento è frutto di fattori diversi, a partire dalle trasformazioni subite dalle abitudini delle famiglie in seguito alla crisi economica internazionale. Molte, infatti, sono quelle orientate a richiedere il finanziamento minimo per rendere meno gravoso il peso delle rete. Tra i fattori che hanno influenzato l’ammontare delle richieste anche il calo dei prezzi degli immobili che, secondo gli esperti, proseguirà per tutto il 2015. In termini di distribuzione in funzione dell’importo richiesto possiamo dire che la classe prevalente nei primi 10 mesi del 2015 si conferma  quella tra i 100 mila e i 150 mila euro. Rappresentano il 30,3 per cento del totale (in aumento di 1,8 punti percentuali rispetto al 2014). Seguono le richieste di mutuo con importi inferiori ai 75 mila euro, rappresentano il 26,6 per cento del totale. Aumenta anche la durata dei mutui richiesti. A guidare la classifica è la classe compresa tra i 15 e i 20 anni: la preferita dalle famiglie italiane. Rappresenta, infatti, il 24,2 per cento del totale ed è seguita dalla classe compresa tra i 25 e i 30 anni (pari al 21,3 per cento del totale). La richiesta di mutui arriva soprattutto da persone dall’età compresa tra i 35 e i 44 anni, sono il 37,4 per cento del totale de richiedenti . seguono quelle di età compresa tra i 25 e i 34 anni, rappresentano il 24,6 per cento del totale.

Le previsioni degli analisti per i prossimi mesi

Secondo gli analisti, nei prossimi mesi la domanda di mutui è destinata a crescere. A dare fiducia alle famiglie italiane saranno soprattutto i bassi tassi di interesse e la ritrovata voglia di investire nel mattone. A favorire il tutto, inoltre, giocherà un ruolo importante anche il calo costante fatto registrare dai prezzi degli immobili in vendita.

1877 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.

To prevent automated Bots from commentspamming, please enter the string you see in the image below in the appropriate input box. Your comment will only be submitted if the strings match. Please ensure that your browser supports and accepts cookies, or your comment cannot be verified correctly.
CAPTCHA