Vivere il proprio spazio, senza che lo spazio ci definisca

Verniciatura del ferro

Scritto da Carlo Cazzaniga • Lunedì, 26 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Giardini & Terrazze

Tra i tanti materiali, il ferro è forse quello che risulta maggiormente attaccabile dagli agenti atmosferici che lo possono danneggiare in maniera irreversibile, qualora le relative superfici non risultano adeguatamente protette con antiruggine e smalto.

Le strutture in ferro pertanto, per durare nel tempo, hanno bisogno di una periodica manutenzione.
Come per ogni altro materiale, anche per il ferro, prima della verniciatura le relative superfici devono essere opportunamente “preparate”.
La preparazione delle superfici da verniciare può risultare più o meno impegnativa a secondo delle condizione delle stesse.

Se la struttura non presenta punti di ruggine, basta una passata di carta vetrata a grana media, per rimuovere la patina superficiale, seguita da un’ accurata spolverata. Quest’ultima è operazione da fare con cura servendosi di una spazzola e tanti straccetti, per evitare che residui di polvere possano condizionare il risultato.

Preparate le superfici della struttura da verniciare, non resta che procedere con la prima mano di vernice, servendosi di pennelli di forma e dimensioni diverse a secondo della conformazione delle superfici da verniciare.
Translate to en


>>Continua a leggere "Verniciatura del ferro"

33580 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Ferri pulisciscarpe

Scritto da Carlo Cazzaniga • Giovedì, 28 maggio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità




Quando ero bambino, ponendomi un punto interrogativo ogni volta che ci inciampavo, mi chiedevo come si potesse pensare di mettere un ferro a terra proprio li, in quel punto.

Le case non avevano ancora subito ristrutturazioni di sorta, ed erano rimasti abbandonati ai piedi delle soglie d'ingresso.

La tv era in bianco e nero e capitava più spesso di incontrarli, soprattutto in quelle strade dove i palazzi erano d'epoca.

La loro presenza non sempre distingueva edifici di ceto alto, perchè ne erano provvisti anche case in zone popolari.

Erano i ferri per pulire le scarpe, sui quali ci si soffermava per rimuovere il fango raccolto dalle strade non ancora asfaltate.

E dire, che un mio compagno di giochi, sosteneva che la loro presenza, serviva per legare le biciclette con il lucchetto.

Translate to en


>>Continua a leggere "Ferri pulisciscarpe"

6813 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Con il vostro "permesso", una galleria di battacchi

Scritto da Carlo Cazzaniga • Giovedì, 28 maggio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Accessori


Battacchi: accessori per porte di altre epoche.
Ogni luogo ne sfoggia diversi, e con proprie caratteristiche.
Oltre la loro funzione primaria che nel tempo si è dissolta, lasciano numerose presenze a solo scopo decorativo, ma simulano ed evocano atmosfere e suoni di indubbio fascino.

A volte rappresentano figure inquietanti, come a rappresentare una seria motivazione, nell'esimersi da un uso improprio.

É un "mezzo tecnologico" d'altri tempi, quando la corrente elettrica non esisteva ancora ed il campanello elettrico doveva essere ancora inventato.

Le case costruite tra la fine dell'Ottocento e i primi decenni del Novecento, venivano dotate di questo strumento in bronzo o in ferro, sistemato ad altezza d'uomo, su una o su tutte due le ante del portone principale della casa o del palazzo.

Un colpo serviva a richiamare l'attenzione di chi abitava il primo piano, due battute per quelli del secondo, tre quelli del terzo e così via, anche se ben difficilmente le case di allora avevano più di tre o quattro piani.


Translate to en


>>Continua a leggere "Con il vostro "permesso", una galleria di battacchi"

5147 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Ferro battuto per Fucina Trissinese

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 21 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Giardini & Terrazze

Ferro battuto, questo sconosciuto. Tanto nominato, anche se a volte è stato sofisticato come il vino al metanolo, conserva ancora il suo fascino, ma soprattutto porta con se lo spessore di tutta una procedura di lavorazione, che ai nostri giorni fatti di robotica ed ingegnerizzazione, diventa da una parte valore aggiunto, dall'altra scelta consapevole di una manualità unica.

C'è ancora qualcuno che lo esegue, e sta nel Vicentino. Fucina Trissinese si chiama questa realtà, che in alcuni passaggi, deve ancora rispettare delle fondamentali procedure di lavorazione, che poco esulano da quell'atavica immagine rappresentata da martello ed incudine.

Vi invitiamo pertanto a navigare attraverso il sito, perchè inanzitutto troviamo che sia doveroso sapere, che in questo paese esistono ancora delle realtà concrete, ed in secondo luogo perchè il sapere che vengano ancora svolti certi mestieri, diventa quasi conciliante per il nostro vivere quotidiano.


>>Continua a leggere "Ferro battuto per Fucina Trissinese"

17161 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Gazebo

Scritto da Carlo Cazzaniga • Martedì, 20 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Giardini & Terrazze


Il gazebo, un centenario sistema per creare delle dependance al di fuori delle mura domestiche, risulta sempre un piacevole sistema per godere di ampie terrazze e giardini adiacenti, con la sensazione di rimanere a casa, e di osservare il contesto da altre angolazioni.
È uno spazio a misura di desideri, che rispecchia i sogni e la personalità di chi lo vive. Per creare un’isola di pace in mezzo al verde le soluzioni possibili sono diverse. Chi preferisce le forme solide e nette può scegliere ad esempio tra i tanti modelli di gazebo rettangolari, quadrati, esagonali o ottagonali. Mentre ai più originali piacerà certamente il gazebo in ferro battuto, romantico e un po’ retrò.
Il gazebo nasce come parente prossimo della molto meno nobile, ma altrettanto utile, pensilina.


>>Continua a leggere "Gazebo"

9468 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!