Vivere il proprio spazio, senza che lo spazio ci definisca

Un sinuoso parquet

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 4 gennaio 2012


Patrick Bèrubè ha fatto di questo motivo, un soggetto per una sua installazione.
Il movimento sinuoso di queste "assi" ci sono piaciute.

Per essere maggiormente intuitiva, la sua realizzazione vanta la presenza di uno scafo che galleggia su "acque placide".

Pur essendo troppo facile il riferimento che viene fatto alle onde del mare, non stona.
Ispira piuttosto ad avere pavimenti in parquet che escano dalle tradizionali geometrie. 




Translate to en


>>Continua a leggere "Un sinuoso parquet"

1875 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Pavimenti in resina: come pulirli e mantenerli nel tempo

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 21 settembre 2011





Il pavimento in resina non necessita di particolari cure, basta seguire alcuni semplici consigli.
La manutenzione dei pavimenti non resina non comporta particolari tipi di trattamento.

Innanzitutto vanno utilizzati prodotti detergenti neutri e delicati per conservare la lucentezza della resina.
La struttura stessa della superficie favorisce la pulizia in quanto non sono presenti interstizi o fughe nelle quali può inserirsi sporco e batteri.
Il pavimento in resina può anche essere pulito con il solo utilizzo di un panno in microfibra e dell'acqua.





Translate to en


>>Continua a leggere "Pavimenti in resina: come pulirli e mantenerli nel tempo"

8732 hits
Tags:
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Pavimentazioni da esterni a posa meccanizzata

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 17 novembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Materiali


Siamo sempre stati abituati a vedere comporre le carreggiate in porfido, solo ed esclusivamente in modo manuale.

La meccanizzazione che vi andiamo a presentare, poco ha a che fare con l'argomento casa, ma è talmente argomento trasversale e talmente rivoluzionaria, che non possiamo fare a meno di riportarne l'esistenza.

In questi casi, si sono evolute le scelte dei materiali, i fissativi, e gli aggrappanti da porre sulle fughe.

La posa in opera invece no.

Il procedimento che inseriamo dopo il salto, è destinato a cambiare le metodologie fino ad oggi applicate: quando l'operatore ha sistemato sulla tramoggia i blocchi secondo l'ordine prestabilito, è la macchina stessa che attraverso il suo movimento, lo poserà perfettamente disposto sul piano stradale.




Translate to en


>>Continua a leggere "Pavimentazioni da esterni a posa meccanizzata"

3469 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Parquet alternativi

Scritto da Carlo Cazzaniga • Giovedì, 11 novembre 2010 • Commenti 1 • Categoria: Materiali


In clima di reciclo, come non pensare di recuperare tavole di varia provenienza per allestire il proprio parquet?

Tavole marchiate, particolari di casse da imballo o meglio ancora, le sezioni di cassette per bottiglie.

Difficile sarà scegliere un'essenza idonea per la pedonabilità, ma l'idea è veramente coinvolgente.

Vi proponiamo in seguito tre esempi ispirativi.

Translate to en


>>Continua a leggere "Parquet alternativi"

6195 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Parquet come stagioni nel parco

Scritto da Carlo Cazzaniga • Domenica, 18 luglio 2010


Di certosina realizzazione, ma apprezzabile per chi vede nel colore una dinamica armonia, questa soluzione che vi andiamo a presentare.
Colori diversi per indicare le stagioni del parco adiacente, riportate all'interno degli ambienti. 

Grigio , nero, verde scuro , arancione, rosso , giallo, sono alcuni dei colori utilizzati in questo progetto, quasi a seguirne le stagioni.
Tham & Videgard Arkitekter sono gli autori della soluzione.

Un parquet policromo con definizione a pixel.




Translate to en


>>Continua a leggere "Parquet come stagioni nel parco"

10060 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I pavimenti ondulatori di Heike Weber

Scritto da Carlo Cazzaniga • Venerdì, 14 maggio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Materiali



Ciò che rende unici questi pavimenti, è il loro effetto ondulatorio.
Ottenuti con resine e riporti di colore acrilico, rimane sorprendente quale effetto di vertigine riescano ad imprimere agli ambienti.

Heike Weber, è riuscito con delle personali tecniche che rasentano la virtù artistica, a movimentare ambienti di superficie maggiore ai 600 mq, e forse, solamente con queste superfici, l'effetto divente maggiormente avidente.




Translate to en


>>Continua a leggere "I pavimenti ondulatori di Heike Weber"

4133 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Biogres: un marchio specifico per Cooperativa ceramiche d'Imola

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 10 marzo 2010 • Commenti 0 • Categoria: Materiali


Il rispetto per l’ambiente, la salvaguardia delle risorse naturali, il corretto utilizzo delle materie prime, il risparmio energetico sono tematiche sempre più al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica e delle singole persone.
Anche le aziende più sensibili a tali argomenti hanno investito risorse e tecnologie sugli aspetti ecologici inerenti le proprie attività.In questa ottica, Cooperativa Ceramica d’Imola, ha dato vita al marchio Biogres.

Si tratta di un gres porcellanato realizzato con un impasto che unisce alle miscele tradizionali materiale derivante dal recupero degli sfridi crudi, cotti e dei residui di depurazione.

Le principali caratteristiche dei prodotti a marchio Biogres sono: il riutilizzo del 100% degli scarti crudi, con riduzione dell’uso di nuove materie prime; il riutilizzo del 100% delle acque di processo e conseguente riduzione del fabbisogno idrico; il riciclo del 100% degli scarti cotti; il riutilizzo dei rifiuti non ceramici per processi di riciclo, implementandoli in altri processi produttivi; il recupero del 100% dei residui di depurazione; la riduzione del 20% dei consumi energetici tramite l’installazione di soluzioni impiantistiche ad elevato rendimento; riduzione del 15% delle emissioni di CO2 e contenimento delle emissioni in atmosfera a livelli inferiori rispetto ai limiti ambientali richiesti dalla legislazione italiana.
Inoltre, il 95% del fabbisogno di energia elettrica necessario per realizzare i prodotti Biogres è generato con autoproduzione mediante impianti di cogenerazione.
Attualmente sono 4 le collezioni con il marchio Biogress: Ortona, Forest, Pineto, Stone.




Translate to en


>>Continua a leggere "Biogres: un marchio specifico per Cooperativa ceramiche d'Imola"

8889 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Mosaici ispirativi del '900

Scritto da Carlo Cazzaniga • Martedì, 28 luglio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


Che la tecnica del mosaico sia stata ripresa sotto molteplici forme, è quasi vox populi.

Vetro, pietre e resine, ne hanno reinterpretato stili e tecniche, soprattutto con soggetti nuovi, vezzosi ed originali.

Sicis, ne è stata una delle principali interpreti, ma l'avvento della tecnica del mosaico digitale, impone una menzione per il proseguio della storia del mosaico.

Parliamo di mosaico, perchè, in occasione dei mondiali di nuoto in svolgimento al Foro Italico in Roma, abbiamo avuto modo di apprezzare i mosaici presenti al suo interno, ed in particolar modo, le decorazioni che si affacciano sullo specchio d'acqua della piscina al coperto.

Quello che abbiamo notato, è che, pur sfiorando i temi ritratti, le collezioni proposte non si avvicinano mai a queste linee nella loro totale intierezza.
Pur esibendo, e senza la minima discrezione, un messaggio subliminale della propaganda politica del tempo, non sarebbe fuori luogo, poter cogliere degli spunti per delle collezioni contemporanee.

Translate to en


>>Continua a leggere "Mosaici ispirativi del '900"

8497 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!