Vivere il proprio spazio, senza che lo spazio ci definisca

Oggetti inutili: 7 domande da porsi prima di scegliere il loro destino

Scritto da Carlo Cazzaniga • Domenica, 31 ottobre 2010 • Commenti 1 • Categoria: Life-style


Gli oggetti inutili, quelli che tanto per intenderci passano dall'appartamento alla cantina, poi dalla cantina alla casa in campagna, dalla casa di campagna al pergolato, per poi finire inevitabilmente in discarica.

Sono i testimoni di un passato che non vogliamo abbandonare, fardelli che appesantiscono le nostre vite ogni volta che si presentano al nostro cospetto, e per rispetto delle nostre scelte o per non offendere chi ce li ha regalati, non abbandoniamo.

A volte però, ci accorgiamo che avremmo fatto meno fatica a sbarazzarcene subito.

Per una scelta più consapevole, poniamoci allora queste 7 domande, se avrete risposto di sì ad almeno a due, significa che, come la maggior parte delle persone, siete affetti dalla tendenza ad accumulare nelle vostre case cose che non vi servono e che probabilmente non utilizzerete mai (o mai più), ma a cui non riuscite a rinunciare.

Con grande, grandissimo
ingombro di stanze, scaffali, mensole, soffitte, garage e ripostigli.

Specie se non vivete in una reggia e gli spazi sono pochi, ristretti e da razionalizzare.

Se infatti la prima regola di un consumo consapevole e sostenibile è di non gettare via o sostituire con leggerezza oggetti, vestiti, utensili e quant’altro, ciò non significa che è necessario tenere in casa tutto quello che, in un modo o nell’altro è più o meno fuori uso.

Translate to en


>>Continua a leggere "Oggetti inutili: 7 domande da porsi prima di scegliere il loro destino"

33808 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Consumare verdura e frutta di stagione

Scritto da Carlo Cazzaniga • Martedì, 26 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cucina


Per sommi capi, ognuno di noi conosce il calendario biologico di frutta e verdura, ma le moderne tecniche di coltivazione, i mercati, e le distribuzioni, hanno inquinato usi, costumi e consumi della gente.

Infatti, non si parla più semplicemente di mercati di primizie, ma di veri e propri mercati di prodotti fuori stagione.

Consumare verdura e frutta nel pieno rispetto del calendario, significa in primo luogo consumare cibo più fresco, ma anche di generare a lungo termine, un sensibile risparmio sul bilancio familiare.

Nessuno di noi, confonderebbe mai la stagione dell'anguria, nè tantomeno attribuirebbe l'estate come stagione delle pere, ma esiste una fascia di prodotti, che per definizione definiremmo "grigia", che essendo sempre presente sui banchi di vendita, ha perso per strada i suoi "natali".
Un esempio a caso? I pomodori.




Translate to en


>>Continua a leggere "Consumare verdura e frutta di stagione"

6900 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Borse fai da te per veicoli a due ruote

Scritto da Carlo Cazzaniga • Giovedì, 21 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Accessori


Avete in casa delle vecchie borse in pelle? Magari di foggia idonea per cavalcare con voi sulle strade?

Ebbene, recuperarle con questa modalità, potrebbe risultare comodo, per applicarle alla vostra due ruote.

E' risaputo che le borse da moto, sono degli accessori supplementari piuttosto costosi, come molto probabilmente lo è quella che vi andiamo a mostrare.

L'ispirazione, ci viene dall'intuitiva idea di cucire del pellame supplementare, al fondo della vostra borsa, per fissarlo poi al telaio con lampo o con dei solidi bottoni a scatto.

Il prodotto che mostriamo, appartiene ad una linea dedicata, ma l'idea potrebbe essere applicata anche in altre situazioni e manufatti.
Il risultato finale è da affidare esclusivamente al vostro buon gusto, il che non esclude che possa risultare ancora più ammiccante di questo.




Translate to en


>>Continua a leggere "Borse fai da te per veicoli a due ruote"

4044 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Porte colorate

Scritto da Carlo Cazzaniga • Martedì, 19 ottobre 2010


Se a volte ci lamentiamo per una cartellonistica poco esaustiva, a volte ci troviamo a farlo anche per le porte.
Capita così di trovarsi davanti a palazzi dove la porta di ingresso, non è certamente la prima cosa che individuiamo.

Una porta colorata, è facilmente individuabile oltre che invitante, e spesso diviene l'unica nota di colore in una parete completamente bianca.





Sfidiamo chiunque, nel domandargli se almeno una volta nella vita, non è stato favorevolmente colpito da una porta di un colore acceso, da un giallo zafferano, ad un rosso vermiglio.
Se state rinnovando una piccola casa in campagna, una baita montana, o più semplicemente il vostro laboratorio in uno scantinato, pensateci!




Translate to en


>>Continua a leggere "Porte colorate"

67527 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Quei citofoni senza cognome

Scritto da Carlo Cazzaniga • Lunedì, 3 maggio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Life-style



Imponiamo l'anonimato sui citofoni, e poi mettiamo la nostra vita in piazza su facebook.

Paradossi e contraddizioni della società contemporanea.
Che le targhette adesive siano antiestetiche per certi citofoni, siamo tra i primi a sottoscriverlo, ma sentirci rispondere da un amministratore che mettere il proprio cognome sul citofono sia un pò demodè, antiquato e velatamente cafone, ci pare esagerato, soprattutto se il suo obbiettivo principale, e di evitare un intervento sul quadro esterno.

Pare che oggi sul citofono, si debba scrivere invece, le iniziali del proprio cognome, oppure il numero di interno (per esempio: 12) o tutto al più un nome di fantasia (quale Gelsomino, Lilla etc.) che dovrà essere saputo solo dai propri conoscenti.

Le iniziali? Possono andare, e con una dose media di intuito chi vi cerca può espugnare il portone.
Troppo ermetica ed incomprensibile la scelta del piano o dell'interno, e vi prego gelsomini, lillà, orchidee o rose lasciamole al loro posto, si rischierebbe spesso di identificarsi con professioniste equivoche.

Translate to en


>>Continua a leggere "Quei citofoni senza cognome"

4698 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Come creare il vostro profumo

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 28 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


E' molto probabile che ai primi tentativi ne rimaniate delusi, ma una ricetta per comporre un proprio profumo, potrebbe aiutarvi a fare quadrare il bilancio di fine mese. Date fondo a quella collezione di bottigliette di profumo conservate, ed aggiungerete questa virtù, ai cosmetici fai-da-te, con i quali vi siete già cimentati mesi or sono.
Provarci, è quantomeno una possibilità, la profumeria è in ogni caso sempre dietro l'angolo.

Per la composizione di un Profumo si usano varie sostanze tra cui essenze profumate, oli essenziali, assolute, oli aromatici e composti di sintesi.

Naturalmente solo chi lavora con le essenze ha a disposizione l'organo dei Profumi, uno scaffale semi-circolare pieno zeppo di bottigliette con le più svariate materie prime, ma per noi, novelli Maestri Profumieri, saranno sufficienti pochi ingredienti facilmente reperibili per creare un Profumo unico al mondo: il nostro.

Distinguiamo per cominciare tra Parfum, Eau de Parfum, Eau de Toilette e Eau de Cologne, che differiscono in ragione della percentuale di concentrazione dell'olio essenziale rispetto all'alcool: Parfum 15-30%, Eau de Parfum 9-15%, Eau de Toilette 6-8% e Eau de Cologne 1-5%.

La diversa concentrazione incide in primo luogo sulla persistenza del Profumo, si va dalle 4 ore dell'Eau de Cologne alle 8 del Parfum.
E' poi fondamentale conoscerne la struttura e le diverse note per poter decidere quali essenze utilizzare nella nostra composizione.

Translate to en


>>Continua a leggere "Come creare il vostro profumo"

14969 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Vangare prima della semina

Scritto da Carlo Cazzaniga • Sabato, 13 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Giardini & Terrazze
Febbraio è il mese adatto per vangare le aiuole, prima della semina.

Questa operazione facilita la strutturazione del terreno ed aiuta ad eliminare le larve dei parassiti.

E’ bene anche rinnovare la terra dei vasi, mescolando del terriccio nuovo con quello vecchio. Vuotate completamente i vasi e lavateli con acqua calda e sapone, per rimuovere eventuali germi e micro organismi.
Cogliete l’occasione per arricchire il terreno delle aiuole e dei vasi con una giusta quantità di compost, stallatico o concime organico.

Anche il terreno erboso va vangato, in vista della semina che avverrà a marzo.
Incidete il terreno per asportare le zolle superficiali, procedendo lungo file una a fianco all’altra: in questo modo potrete ammucchiare le zolle dove non intralciano.

Scavate il terreno lungo la prima fila e rivoltate all’interno dello scavo le zolle, poi procedete con la seconda fila e così via.
Translate to en


>>Continua a leggere "Vangare prima della semina"

7664 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Vendo tutto: come vendere casa propria su e-bay

Scritto da Carlo Cazzaniga • Lunedì, 18 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


La mia ragazza mi ha lasciato. Dopo 4 anni insieme mi ha lasciato.
Capita. Lo so.
Succede a tutti ed è toccato anche a me. Io però questa volta ho deciso. Mollo tutto e me ne vado.
La mia vita di seconda mano è in vendita signori, io ne inizio una nuova.
Venite a comprarvela.
Chi non ha mai pensato una volta nella vita “mollo tutto e vado via”?

Matteo Caccia
lo fa veramente nel nuovo programma di Radio 24 “VendoTutto”, in onda a partire dal 18 gennaio dal lunedì al venerdì alle ore 16.00, raccontando la storia delle cose che ha accumulato nell’arco di una storia d’amore e mettendole in vendita per cambiare vita.


Alla fine di una storia d’amore, infatti, ciò che rimane, oltre all’amaro in bocca, è un ammasso di oggetti, elettrodomestici, mobili, vestiti accumulati durante la relazione che con la loro presenza, con la loro storia continuano a raccontarci quella storia.

C’è chi mette tutto in cantina, chi si trasferisce, chi si butta nel lavoro e fa finta di niente, chi si trova un nuovo fidanzato/fidanzata.

Matteo Caccia, invece, ha deciso di liberarsi di tutti gli oggetti della sua vita vendendo realmente, una alla volta attraverso un’asta su eBay.it, tutte le cose che gli appartengono: dalla Vespa alla tenda da campeggio, dalla videocamera digitale al ferro da stiro.

Translate to en


>>Continua a leggere "Vendo tutto: come vendere casa propria su e-bay"

3493 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!