Vivere il proprio spazio, senza che lo spazio ci definisca

Reuben Reynoso: l'uomo che testa i materassi

Scritto da Carlo Cazzaniga • Venerdì, 2 novembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


Reuben Reynoso lavora nella prestigiosa fabbrica artigianale di materassi McRoskey, che si trova a Potrero Hill, un quartiere residenziale di San Francisco, in California.
Quand’era bambino, suo padre – un ufficiale di marina – lo puniva severamente se lui e i suoi fratelli si divertivano a saltare sui letti, ma adesso che è diventato adulto si mantiene saltando su tre materassi al giorno, ha raccontato al giornalista Steve Rubenstein del San Francisco Chronicle: in pratica il lavoro che una volta i ragazzi pigri citavano per scherzo come il più piacevole che si potesse immaginare (ora prevale il collaudatore di videogames, altrettanto reale).

Il suo compito è comprimere gli strati di ovatta che costituiscono il materasso – che è fatto a mano e può arrivare a costare fino a 2.730 dollari – assicurandosi che siano privi della minima imperfezione che possa compromettere il riposo dei clienti.




Translate to en


>>Continua a leggere "Reuben Reynoso: l'uomo che testa i materassi"

4148 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Bed & Bunker: una nuova formula per alloggi temporanei

Scritto da Carlo Cazzaniga • Venerdì, 2 novembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


Tale, 50 km da Tirana. 10 studenti universitari tedeschi e 10 albanesi sono al lavoro su un progetto unico: stanno convertendo un ex bunker militare in ostello-dormitorio a otto posti.

Gli ospiti avranno l’opportunità di dare un'occhiata allo splendido paesaggio rurale attraverso la fessura che un tempo serviva per i fucili dei soldati e sognare sotto una cupola di cemento spessa un metro e trenta.

Negli Anni '70 e '80 del '900 il leader albanese comunista Enver Hozha fece costruire qualcosa come 750 mila bunker di cemento armato a forma di igloo; temeva che gli stranieri invadessero il paese – in caso di emergenza i bunker sarebbero serviti da rifugio per la popolazione o come punti di attacco militare contro ogni potenziale nemico.
In pratica la materializzazione delle paranoie di un dittatore.

Translate to en


>>Continua a leggere "Bed & Bunker: una nuova formula per alloggi temporanei"

3641 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cabin Porn: fuga dalla realtà

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 31 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


Il nome del sito potrà risultare ingannevole.
Non si tratta dell'ultima trovata porno del canale web, ma una raccolta di residenze alternative per fuggire dalla realtà.


Sempre alla ricerca del rifugio perfetto, ci sono dimore lontane dal caos e collocate all'interno di paesaggi mozzafiato.
Fantasie virtuali per evadere in nature incontaminate.

Si chiama Cabin Porn e per qualcuno è diventato una droga.
Molti di coloro che approdano cliccano compulsivamente sulle sue pagine.

Il photoblog pubblica esclusivamente immagini di casette minuscole, presentate come "farmaci" per terapie intensive di disintossicazione da tutto.
In reltà sono in pochi quelli che desidererebbero isolarsi in questo modo. Più importante è continuare a sognare di vivere in spazi incontaminati protetti da un nido su misura. Da vedere! 



Translate to en


>>Continua a leggere "Cabin Porn: fuga dalla realtà"

4097 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Drifting da parquet

Scritto da Carlo Cazzaniga • Mercoledì, 24 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


Un collezionista spagnolo porta la sua supercar in casa e si esibisce in una manovra da stuntman...


Come i bambini verrebbe da dire... Solo che qui non c'è in ballo un triciclo ma una AC Cobra 427 di 7000 cc e cinquecento cavalli: questa la macchina che un collezionista spagnolo si è portato dentro casa e che ha usato per fare del drifting sul parquet.


Le evoluzioni dopo il salto di pagina ........

Translate to en


>>Continua a leggere "Drifting da parquet"

2854 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Se in ascensore un baratro si apre sotto i vostri piedi ........

Scritto da Carlo Cazzaniga • Martedì, 23 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


Immaginate di salire in ascensore. Alla chiusura delle porte un baratro si apre sotto i vostri occhi.
L'illusione ottica viene ulteriormente avvalorata da rumori metallici di qualcosa che sta cedendo sotto il vostro peso.


Questo non è il filmato di un incidente, ma di un'autentica "bravata" ottenuta grazie all'applicazione di nuove tecnologie.
Protagonista LG, la quale non ha risposto alla domanda se per il filmato siano state usate comparse o comuni fruitori.
Resta il fatto che la situazione oggettiva avrebbe sconvolto chiunque.


Per l'occasione LG ha programmato nove dei suoi nuovi monitor IPS fissandoli alla base di un ascensore.  I monitor hanno così proiettato un'animazione iper-realistica quanto mai inquietante unita a tremolii ed effetti sonori.


Translate to en


>>Continua a leggere "Se in ascensore un baratro si apre sotto i vostri piedi ........"

4741 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Keret House: la casa più sottile al mondo

Scritto da Carlo Cazzaniga • Domenica, 21 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


E' la più sottile casa del mondo.

E' larga, anzi, stretta tra i 72 e i 122 centimetri ed è di proprietà di uno scrittore israeliano, Etgar Keret, che ha voluto mostrarla al pubblico insieme al suo architetto, Jakub Szczesny.


La casa-grissino si trova nell'ex ghetto di Varsavia, è incastrata tra un edificio pre-guerra e un condominio anni '60 e occupa una superficie di 14 metri quadrati, su due piani, soffitta inclusa.a casa sarà un luogo di lavoro, un eremo creato per lo scrittore isrealiano etgar keret. la casa inoltre potrà diventare uno studio per ospitare giovani creativi e intellettuali di tutto il mondo.


Il progetto residenziale, realizzato nel cuore di wola, dovrebbe produrre le più favorevoli condizioni di lavoro creativo e diventare una piattaforma importante di scambio culturale e intellettuale mondiale.

Wola è un quartiere nella parte occidentale di varsavia. è una ex zona industriale che si sta lentamente trasformando in un centro direzionale e residenziale dove si trovano anche diversi musei.




Translate to en


>>Continua a leggere "Keret House: la casa più sottile al mondo"

2718 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Interiors: il cinema in planimetria

Scritto da Carlo Cazzaniga • Giovedì, 11 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


Un architetto e un regista insieme per ricostruire in planimetria alcune scene cult della storia del cinema.


Un progetto il loro dal titolo "Interiors" che analizza film come "Lost in translation", "Il disprezzo", "Drive" o "Toro scatenato" dal punto di vista dello spazio architettonico occupato dai protagonisti e delle interazioni tra design e narrazione.


Le piante cinematografiche vengono pubblicate mensilmente dalla rivista online "Interiors" (http://www.issuu.com/interiorsjournal) gestita dal duo statunitense composto da Mehruss Jon Ahi, architetto, e Armen Karaoghlanian, regista.

Translate to en


>>Continua a leggere "Interiors: il cinema in planimetria"

2076 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

All I own: racchiudere una vita in uno scatto

Scritto da Carlo Cazzaniga • Lunedì, 8 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Curiosità


L'artista svedese Sannah Kviist li ha immortalati accanto all'improbabile composizione di tutti i loro averi: qualche libro, il vecchio zaino da campeggio, il gatto (il massimo del valore, un computer).
I protagonisti del progetto fotografico All I own (Tutto quello che possiedo) sono nati tutti negli anni '80 e sono lo specchio di una generazione che fatica a pagare le rate di un'auto, figuriamoci il mutuo di una casa.


«I trentenni di oggi sono la prima generazione a stare peggio dei propri genitori. Nessuno dei ragazzi immortalati è proprietario di un appartamento o lavora con un contratto a tempo indeterminato» spiega Sannah.
Tutto quello che possiedono può essere 'accatastato' tra quattro mura. E fotografato come fosse un'installazione. P
er fare arte basta poco. O tutto quello che possiedi.


Translate to en


>>Continua a leggere "All I own: racchiudere una vita in uno scatto"

2921 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!