Home Fai da te Fai-da-te creativo: rinnovare le sedie in legno

Fai-da-te creativo: rinnovare le sedie in legno

0
CONDIVIDI

Fai da te, ovvero rinnovare completamente il soggiorno o la cucina può essere un’operazione dove impegnare tutta la propria creatività e manualità; un mezzo facile e anche divertente per attuale un restyling dell’arredamento, Se si hanno sedie in legno, è proprio quello di rinnovarle, dando loro nuova vita, con nuovi colori e nuove decorazioni.

Il fai da te artistico

Dare nuovo colore alle sedie e anche gli sgabelli di legno che abbiamo in casa può dare un tocco di unicità ad ogni ambiente, idee originali e suggerimenti se ne possono trovare sulle varie riviste di arredamento, e anche in rete. Inoltre se le vostre capacità del fai da te sono elevate potete lanciarvi anche nel rinnovare cassettiere, tavoli, e armadi; per ricreare da zero tutto l’aspetto delle vostre zone Living, le sedie in legno, soprattutto quelle vintage, sono l’ideale per creare qualcosa di speciale; i vecchi modelli di sedie in legno sono ancora reperibili nei mercatini dell’usato, e anche a prezzi abbordabili; oppure si può andare a scovarne di veramente uniche nelle cantine e nei solai dei nonni.

Dettagli artigianali e suggestioni futuristiche

Le sedie dai dettagli artigianali è dalle forme raffinate sono una garanzia per il successo del vostro fai da te, il procedimento di rinnovo non è poi così difficile, la prima cosa da fare è acquistare vernici e smalti per il legno, di vari colori, almeno due colori pastello e due colori basici; per laccare e colorare le sedie. Innanzitutto queste vanno ben pulite, eventualmente passate anche con della carta vetrata sottile, la pulitura non deve essere troppo aggressiva, ma solo finalizzata a togliere quella leggera patina di polvere e sporcizia lasciata dal tempo, di modo che il legno sia pronto per assorbire la vernice in modo uniforme.

Shabby Chic, Industrial o Provenzale?

Una volta che la sedia sarà stata ridipinta la prima volta, va lasciata asciugare completamente, una volta asciutta va ripassata per la seconda volta, e lasciata asciugare bene;  quando il colore di base è ben asciutto si può procedere anche con delle decorazioni, da realizzare con degli stencil, o con la tecnica del decoupage. Gli stili ai quali ci possiamo ispirare sono lo shabby chic, l’industrial,  il provenzale, che sono i tre stili portanti delle tendenze di quest’anno.

Le mitiche Bistrot

Per quello che riguarda i modelli delle sedie, possiamo cercarli nei mercatini o anche da qualche rigattiere, ad esempio le Parigine oppure le Tigolline,  ma sono molto belle anche le Bistrot e le Thonet; soprattutto Le Bistrot sono state riprodotte in tantissime versioni ma grosso modo sempre fedeli al design curvo e aggraziato dei modelli originali, che erano le famose sedie dei locali francesi dai quali le sedie prendono il nome.

Le “Paesane”

Da non disdegnare comunque anche le sedie paesane, quelle tipiche dell’arredo povero delle zone rurali dell’800;  con la classica seduta in paglia e la struttura ondulata;le sedie di una volta suggeriscono diverse idee per colorarle, giocando appunto sulle forme delle sedie stesse; gli smalti possono essere scelti sia di tipo lucido che di tipo opaco, le colorazioni suggerite sono il rosa pastello, il verde menta, il giallo limone, e tutte le gradazioni di blu, in alcuni casi ma solo se l’arredamento del resto della casa lo richiede, si può utilizzare anche il nero e il bianco.

Modelli diversi un solo effetto scenico

Un’idea molto originale può essere quella di  comprare sei sedie di legno di modelli differenti, e dare delle colorazioni e delle decorazioni originali, e tutte diverse tra loro, l’effetto misto è di forte impatto scenico e lascia acquisire all’ambiente in cui vengono collocate, un’aria allegra è originale che richiama molto l’ambiente di caffè di Berlino, e dei pub di tendenza.

Per creare degli effetti particolari ad esempio, si può dipingere la sedia di bianco, proseguire con colori diversi per le gambe, lo schienale e braccioli, se la sedia ne è dotata, creare sfumature, effetti geometrici, un effetto azzardato è quello del colore a metà, Ovvero la sedia tagliata idealmente in due parti, come un lato di una tinta, e l’altro lato di una tinta differente.

Dal mondo dell’arte le ispirazioni casalinghe

Si possono creare cromatismi, contrasti, e decorazioni all’infinito, tutto quello che la nostra fantasia ci suggerisce. L’importante è non strafare con i colori abbinandone più di due o tre sulla stessa sedia; per le decorazioni ci si può affidare agli stencil, in commercio ve ne sono tantissimi e con soggetti di vario genere; le ispirazioni e le suggestioni sono tantissime; possiamo trarne dalle copertine dei CD di gruppi famosi, o ispirarci alle opere di artisti del mondo dell’arte.

La sostanza di questo progetto è che con materiali di scarto e un costo modesto possiamo creare oggetti di design senza spendere troppi soldi; un progetto adattissimo soprattutto gli amanti del bricolage e del creare da se i propri arredi, e i proprio oggetti, nei quali si può infondere il proprio gusto su misura per la propria casa.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCittà: le più colorate al mondo
Articolo successivoBagno: una ventata di novità ristrutturando
Appassionata di web e comunicazione con grande conoscenza del mondo internet, della moda e della musica, ma i suoi pezzi forti sono anche Economia e Politica italiana; web editor, scrittrice freelance e disegnatrice ha al suo attivo svariate collaborazioni per siti e personaggi di spicco, significativa esperienza di lavoro in rete

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.