Home Curiosità I contatti sociali fanno bene agli anziani

I contatti sociali fanno bene agli anziani

0
CONDIVIDI
anziani

Essere attivi nella propria  cerchia sociale può aiutare a vivere più a lungo. Interagire  con più persone rende gli anziani più attivi. I ricercatori dell’Università del Texas ad Austin hanno scoperto che gli anziani che passano più tempo a interagire con una vasta gamma di persone hanno maggiori probabilità di essere fisicamente attivi e di avere un maggiore benessere emotivo. Questo perché nuove ed eccitanti esperienze rendono la vita più interessante, più divertente, più significativa.

Energia e buonumore

Gli anziani che passano più tempo a interagire con gli altri  combattono meglio le patologie fisiche, e la solitudine, la malinconia.  Durante lo studio, gli scienziati hanno scoperto che i partecipanti, circa 300 adulti sopra i 65 anni, che interagivano maggiormente con familiari e amici intimi, così come con conoscenti, amici occasionali, fornitori di servizi e estranei avevano più probabilità di avere livelli più alti di attività fisica, e energia; dedicavano molto meno tempo a stare seduti o sdraiati, e passavano le giornate con stati d’animo più positivi e meno sentimenti negativi.

Sempre in movimento: il segreto del vivere bene

Questo è il primo studio in assoluto che osserva un legame tra i miglioramenti e i partecipanti al test; Karen Fingerman, professore di sviluppo umano e scienze familiari presso l’ateneo di Austin, ha dichiarato: “Gli adulti spesso evolvono  meno  attivi fisicamente e più sedentari con l’avanzare dell’età, e questi comportamenti rappresentano un fattore di rischio per l’insorgere di malattie e la morte. “

Due chiacchiere al bar

È difficile convincere le persone ad andare in palestra o impegnarsi a lavorare regolarmente anche in età avanzata, però sono disposte a contattare i conoscenti, a partecipare a un evento di gruppo organizzato o parlare con il barista che li serve nel loro coffee shop preferito. Anche la socializzazione in questi contesti può aumentare l’attività fisica e comportamenti diversi in modi che portano benefici alla salute senza dover necessariamente faticare. 

Camminare e interagire con l’esterno

Durante lo studio, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti dettagli sulle loro attività ed esperienze sociali ricorrenti a cadenza settimanale. I membri nel corso del test indossavano dispositivi elettronici per registrare la loro attività fisica. Gli scienziati hanno osservato che durante alcune fasi della giornata i partecipanti erano impegnati con una maggiore varietà di rapporti sociali e il loro organismo stava decisamente meglio. Hanno riferito di impegnarsi in una maggiore varietà di attività come uscire di casa, camminare, parlare con gli altri o fare shopping. Si sono anche impegnati in attività fisiche più misurate oggettivamente e meno tempo in sedentarietà.

Salute fisica ed emotiva

Questo studio ha mostrato che le conoscenze o i legami periferici possono incoraggiare gli anziani a essere più attivi. Li aiuta a rimanere in forma e a contribuire alla salute fisica ed emotiva, nonché alle capacità cognitive. La conclusione del test è stata questa: “Gli adulti più grandi sono  più sedentari in presenza dei loro amici intimi e dei famigliari con i quali stanno seduti e guardare la televisione.

Creare socialità dedicata agli anziani

Ma per frequentare nuove persone o semplici conoscenti sono costretti a uscire di casa e muoversi di più con ottimi vantaggi per la salute e l’umore, una vera fonte di  benessere psicologico. Da qui l’importanza di politiche e programmi che supportano e promuovono la partecipazione sociale di routine e informale degli anziani che se invece lasciati soli possono ammalarsi di depressione e di altre patologie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.