Home Accessori Timbri per ceralacca fai da te

Timbri per ceralacca fai da te

0
CONDIVIDI

Le lettere, un retaggio del passato? Oggi chi scrive più lettere se non per motivi ufficiali, una raccomandata di comunicazione commerciale o legale o altre occasioni simili: Tutto oggi avviene tramite Chat, su WhatsApp, Facebook o altri mezzi che usano tecnologia moderna, comunicazioni immediate, dialoghi in tempo reale, se tra amici o per motivi non formali, al massimo una Mail se la comunicazione è più formale, di lavoro o per altri motivi.

Tutto decisamente immediato, tutto subito, senza attesa dei tempi postali, proverbiali quando questi mezzi ancora non c’erano. Al giorno d’oggi, soprattutto attraverso gli Smartphone in qualsiasi momento e in qualunque luogo, anche dall’altra parte del mondo, si possono ricevere e inviare comunicazioni di ogni genere ma questo ha aperto anche un problema di sicurezza, di Privacy che in qualche occasione viene violata a tua insaputa.

In questo periodo c’è in TV una pubblicità in cui un nonno racconta al nipote come aveva conquistato la nonna, con una lettera cui lei aveva risposto dopo una settimana. Così funzionava fino a pochi anni orsono, un tempo di cui i Millennials non possono nemmeno ricordarsi, eppure anche quelle attese interminabili avevano un fascino, l’attesa di una risposta, “chissà cosa mi scriverà”, con l’animo in trepidante attesa che faceva sì che aumentasse il desiderio di leggere quanto scritto. Oggi se una risposta tarda alcuni secondi ad arrivare la si sollecita, è tutto più tecnologico ed immediato, pratico da un certo punto di vista, molto meno romantico per altri.

Le lettere del passato

Ai tempi del Medioevo, lo vediamo da tanti film, il Signore scriveva una missiva e la affidava ad un servitore o ad un Cavaliere, richiudendola con un sigillo in ceralacca su cui restava impresso il suo logo, lo stemma, un elemento identificativo che doveva assolutamente giungere integro al destinatario, a conferma della riservatezza inviolata del contenuto. Questo era il modo di garantire la Privacy: nessuno aveva la possibilità di leggere il contenuto senza rompere il sigillo e questa era la prova di infedeltà del servitore che per questo veniva duramente punito. Oggi ovviamente non si usa più, al massimo si appone la firma a cavallo della chiusura della lettera per confermare che la lettera non è stata aperta.

A qualcuno, però, può piacere l’idea di personalizzare e dare un tocco di eleganza alla propria lettera apponendo ancora oggi un sigillo personalizzato di ceralacca, simbolo di eleganza e distinzione. Non è mica facile, però, trovare stampi per ceralacca personalizzati, un timbro con il simbolo che vogliamo ci contraddistingua. Lo possiamo far fare su misura oppure costruirlo con un fai da te, con un po’ di impegno, precisamente come lo vogliamo, unico, inconfondibile, un timbro che parla di te.

La prima cosa da fare è scegliere il materiale: all’inizio ti consigliamo il legno, più facile da incidere e lavorare anche senza particolari attrezzature; sarà sufficiente avere un paio di sgorbie per incidere, limette e carta vetro di diversa grana per sgrossare e rifinire. Puoi realizzare il tuo timbro in bassorilievo o altorilievo a seconda che tu desideri il logo rilevato o incavato sulla ceralacca. La soluzione più semplice è creare una superficie piana sull’estremità del timbro, incidendo poi il tuo logo.

Diversamente dovrai disegnare il logo e scavare tutto intorno creando una superficie piana tutto intorno al tuo logo, in modo che questo resti in rilievo. Quando avrai fatto pratica con il legno e se hai attrezzature adeguate per lavorare il metallo, potrai cimentarti, se lo vuoi, con un timbro di ottone o di rame, metalli tra i più semplici da lavorare e bello stesso tempo resistenti nel tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here