Home Ambienti Nuovo stile con piastrelle marocchine e azulejos

Nuovo stile con piastrelle marocchine e azulejos

0
CONDIVIDI
piastrelle marocchine e azulejos

Originalità in casa con un nuovo look etnico per la cucina, il bagno o per altri ambienti della casa: come valorizzare le stanze con le piastrelle marocchine e azulejos.

Rivestimento etnico con le piastrelle marocchine e azulejos

Puoi dare un tocco di originalità alla tua casa con un nuovo look leggermente etnico, colorato, attraente grazie all’imitazione di piastrelle marocchine o azulejos. Le puoi fare tu stesso con un po’ di pazienza e manualità e poco materiale, spendendo veramente poco e dando un effetto davvero ammirevole alla casa, soprattutto alla cucina. Le piastrelle marocchine, come dice il nome, traggono origine dalla tradizione di quel Paese nordafricano in cui spesso le cucine non sono piastrellate in banale bianco come da noi o, al massimo, con qualche disegno leggero stampato ma sono piastrelle di grande effetto visivo, colorate con motivi fantasiosi che donano una grande attrattiva alle pareti. Allo stesso modo gli azulejos, un altro tipo di decorazione con piastrelle in uso in Paesi ancora più distanti da noi. Si tratta, quindi, di elementi decorativi di grande pregio. Non ti proponiamo di ripiastrellare la tua cucina ma soltanto di aggiungere qualche piastrella di questo genere per dare un aspetto etnico alle pareti, colore, vivacità.

Parliamo di piastrelle di grande tendenza, che puoi fare tu stesso con tavolette di legno di diversa misura. La medesima tecnica la puoi anche utilizzare per decorare altri elementi come tavoli in legno o fioriere, quello che la tua fantasia ti suggerisce. Il costo è esiguo, dal momento che ti serve soltanto del nastro adesivo di carta, lo stesso che usi per mascherare i bordi quando dai la pittura alle pareti e dei colori acrilici, oltre alla tavolette di legno che fungono da materiale di base per la realizzazione. Ecco in pochi passaggi come potrai realizzare le tue piastrelle marocchine o azulejos.

Come realizzare piastrelle etniche

Prima di tutto devi scegliere il disegno da realizzare vedendo magari sul web degli esempi di disegni di piastrelle marocchine e azulejos; puoi stamparli e usarli per realizzare le tue piastrelle. Ora che hai i disegni da riprodurre ti servono le piastrelle di legno. Queste te le puoi procurare presso un falegname dai pezzi di legno di scarto che probabilmente ti potrà regalare o far pagare un prezzo più che altro simbolico oppure puoi andare presso un grande magazzino di fai da te dove vendono anche legno e anche in questo caso scegliere dal contenitore degli scarti i pezzi che ti servono e che pagherai davvero poco. Ora hai il disegno disponibile e il materiale di base. In verità puoi trovare le piastrelle anche già lisciate e smussate in qualche negozio di belle arti ma qui te le fanno pagare anche parecchio, già che ci sei fai tutto da te, c’è anche più gusto.

Con della carta vetro liscia accuratamente la tua piastrella di legno e smussa, arrotonda i bordi, come fosse una piastrella di ceramica. Ora ricopri accuratamente la tavoletta con il nastro di carta adesivo, premendo bene affinché aderisca perfettamente alla piastrella. Con un pezzo di carta grafite, ricopia il disegno che vuoi realizzare sulla piastrella ricoperta e, una volta completata l’operazione, con un cutter sottile molto affilato taglia i contorni del disegno che hai riportato sulla piastrella. Togli quindi con cura le parti di nastro che corrispondono agli spazi che devi dipingere e fatto questo premi nuovamente i bordi del nastro rimasto affinché non possa infiltrarsi del colore al di sotto. Puoi procedere a dipingere questi spazi e lasciare asciugare molto bene la pittura.

Piastrelle marocchine e azulejos, le rifiniture

Quando la pittura è ben asciutta, rimuovi il nastro di carta rimasto magari aiutandoti con un Phon in modo da limitare il rischio di staccare anche il colore dato. I segni eventuali di matita o le imperfezioni del disegno possono essere mascherate con della pittura bianca da applicare con molta cura e attenzione. La tua piastrella è quasi pronta, ti manca solo di applicare del flatting lucido sulle parti colorate e inchiodare sul retro della piastrella un gancetto da quadro e appendere le piastrelle che avrai realizzato dove vuoi ma se scegli di appenderle all’aperto devi scegliere un posto riparato dalla pioggia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.