Home Realizzazioni Gli ascensori in caso di terremoto: quali sono i più sicuri?

Gli ascensori in caso di terremoto: quali sono i più sicuri?

0
CONDIVIDI
ascensore

Come si comportano gli ascensori in caso di terremoto? In questi casi le indicazioni riguardo agli ascensori sono di non usarli. Tuttavia è buona norma sapere quale tipo di ascensore installare in un edificio costruito in zona sismica. La sicurezza degli ascensori è un argomento molto dibattuto per le zone dove si verificano frequenti terremoti. Per questo motivo il Prof. Cevat Erdem Imrak dell’Università di Istanbul, ha redatto un’indagine accurata sullo stato degli ascensori della città di Van, in Turchia, dopo il terremoto che l’ha colpita nel 2011.

I tipi di ascensori più utilizzati: ascensori elettrici e ascensori idraulici

Ci sono, infatti, tipologie di ascensori più sicure e tipologie meno sicure: ascensori che subiscono più danni durante un sisma e altri che invece limitano il pericolo per il loro particolare funzionamento. Questi dati non vanno mai trascurati quando si consulta un listino prezzo degli ascensori. L’indagine nel territorio della città di Van nella Turchia orientale, molto soggetta a terremoti, aveva l’obiettivo di analizzare le condizioni degli ascensori in seguito agli eventi sismici. L’indagine ha riguardato l’esame post sisma dei cavi, delle porte, dei contrappesi, delle staffe. Numerosi siti che forniscono preventivi per ascensori pubblicano l’indagine con dati molto utili.

Ascensori elettrici e ascensori oleodinamici o idraulici

Le osservazioni dell’indagine hanno riguardato specialmente due generi di ascensori, ossia quelli elettrici e quelli oleodinamici. Lo scopo è stato capire con quale soluzione si ha una maggiore tutela: non è una piacevole situazione essere in ascensore mentre si verifica un terremoto, ma ci sono macchinari che garantiscono una protezione più elevata. Ricordatelo sempre quando vi informate su quanto costa un miniascensore, quanto costa un ascensore esterno o interno, uno elettrico o oleodinamico

Gli ascensori elettrici

Come fa intendere il nome, gli ascensori elettrici sono quelli che si muovono grazie a un meccanismo a trazione elettrica. È questo che determina il sollevamento e la discesa della cabina: l’argano è legato a delle funi, che sono a loro volta connesse a un contrappeso. Il problema degli ascensori elettrici nel corso di un sisma è che essi si bloccano anche tra un piano e l’altro con le porte aperte.

Questo può essere un rischio per le persone che si trovano all’interno della cabina. Un’altra conseguenza è il deterioramento degli elementi essenziali dell’ascensore, che spesso si rovinano per la brusca interruzione dello spostamento. Pertanto, non sono consigliati gli ascensori elettrici nelle zone colpite frequentemente da questa calamità naturale. Lo confermano gli studi più recenti, eseguiti non solo in Turchia, ma anche in altri paesi comprese alcune città degli Stati Uniti.

Gli ascensori oleodinamici

Gli ascensori oleodinamici sono noti anche come ascensori idraulici. La loro centralina non è elettrica, bensì idraulica: essa trasferisce la pressione a un cilindro, il quale fa estendere una sorta di stelo con puleggia. Su quest’ultima scorrono alcuni cavi, che sono fissati alla cabina. Al di là di queste nozioni di base la domanda è: quanto sono sicuri gli ascensori oleodinamici in caso di sisma? Molto più di quelli elettrici. Non si arrestano quando ha inizio il terremoto, e permettono a coloro che li utilizzano di arrivare al piano sani e salvi.

In altri termini, gli impianti idraulici viaggiano anche durante le scosse perché non possiedono dei sensori ad hoc che li fermano. Al contrario, questi dispositivi sono tipici degli ascensori elettrici. La condizione è che sia prevista un’alimentazione alternativa prevista per le manovre di emergenza necessarie in tali contesti. Anche questo particolare va tenuto in considerazione quando si chiede un preventivo per l’ascensore.

Qualche informazione sulle indagini compiute

Tutte queste affermazioni derivano da accurate indagini. Come si può intuire, i danni ai beni materiali analizzati nell’indagine della città di Van sono stati notevoli. Tra l’altro solo in anni recenti si sono moltiplicate le installazioni degli ascensori idraulici, mentre fino al 2011 la maggior parte erano quasi tutti a trazione elettrica tradizionale e i risultati dell’indagine di Van hanno confermato che dopo il terremoto gli ascensori avevano le guide rotte, i contrappesi fuori dalle guide, le funi rovinate. In sintesi, in caso di terremoto gli ascensori oleodinamici garantiscono una sicurezza più alta. Un fattore che bisogna sempre ricordare quando si va ad acquistare un ascensore, che da qualche anno in qua è sempre di più considerato un elemento di automazione e arredamento nel trend di sviluppo del comfort della casa.