Home Bagno Come pulire il box doccia: i migliori prodotti

Come pulire il box doccia: i migliori prodotti

0
CONDIVIDI

Pulire il box doccia è un’esigenza che non può essere sottovalutata. Soprattutto molti hanno la necessità di riuscire a pulire bene il box doccia. In fin dei conti lo utilizziamo quotidianamente, ecco perché dovrebbe essere igienizzato a fondo e frequentemente. Il box doccia è un accessorio molto delicato del bagno e, se non viene pulito adeguatamente, nei suoi angoli si possono accumulare muffe ed impurità.

Tutto questo potrebbe portare al risultato di un accumulo di incrostazioni difficili da rimuovere con il tempo. Come fare allora per riuscire a pulire in maniera adeguata il box doccia del nostro bagno? Vi presentiamo una piccola guida con alcune indicazioni e suggerimenti utili per mantenere una buona igiene in questo spazio della stanza da bagno.

Come pulire il box doccia in cristallo e inox

Se nel nostro bagno abbiamo un box doccia 70×90 in cristallo e inox, possiamo utilizzare come prodotti per la pulizia i comuni anticalcare spray. Questi possono essere spruzzati direttamente sulle superfici. Spruzziamoli preventivamente negli angoli più intaccati dal calcare, in modo che le sostanze sciogli calcare possano agire più a lungo. Poi detergiamo con una spugna, in modo da rimuovere tutte le impurità.

Per pulire un box in acciaio e cristallo e inox, consigliamo in particolare l’uso del bicarbonato. Basta metterne un po’ sulla spugna e strofinarlo sulle superfici. Naturalmente dobbiamo avere cura di non strofinare in maniera troppo energica, perché potremmo rigare i materiali. Alla fine risciacquiamo con acqua tiepida e asciughiamo le superfici con un panno in microfibra.

Se vogliamo che le superfici del nostro box doccia si caratterizzino per una certa brillantezza, basta utilizzare uno spray all’ammoniaca, da passare con un panno morbido. In alternativa utilizziamo un panno imbevuto di aceto.

I migliori prodotti per la pulizia del box

Come già abbiamo specificato precedentemente, non occorre cercare chissà che cosa per riuscire ad ottenere un’ottima pulizia del box doccia del bagno. Molti vanno alla ricerca di prodotti specifici che promettono effetti sbiancanti di grande efficacia.

In realtà basta usare i comuni spray anticalcare abbinati all’uso di una spugna morbida. In alternativa, come già abbiamo detto, anche l’aceto va molto bene, perché ha delle capacità igienizzanti molto elevate.

Inoltre questo comune ingrediente che usiamo in cucina è capace di eliminare in poco tempo le incrostazioni. Per gli aloni che si possono formare sul cristallo è consigliabile uno spray a base di ammoniaca.

Per ottenere un effetto sbiancante, utilizziamo il bicarbonato di sodio. È sempre bene ribadire che la pulizia del box doccia deve essere effettuata in maniera delicata. Anche se col tempo può comparire un effetto ingiallimento, dobbiamo avere cura di non essere particolarmente energici nello strofinare.

Inoltre non dobbiamo utilizzare prodotti che si rivelano molto aggressivi. Sono tutte azioni sbagliate da non considerare, perché potrebbero aumentare gli effetti di invecchiamento tipici del box.

In ogni caso questi effetti di ingiallimenti e di invecchiamento nel tempo non dovrebbero riguardarci, se abbiamo avuto cura fin dall’inizio di scegliere un box doccia realizzato con materiali di qualità, che permettono una pulizia perfetta garantendo igiene ed effetto estetico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.