Home Living Come ricreare lo stile minimalista nel proprio salotto

Come ricreare lo stile minimalista nel proprio salotto

0
CONDIVIDI

Ognuno ha il proprio stile, ma le ultime tendenze in fatto di home design suggeriscono sempre di più ambienti puliti e ordinati. Il tema minimalista può sembrare difficile da ottenere, specialmente in uno spazio comune come il soggiorno, soprattutto se si ha una famiglia numerosa. Tuttavia alcune semplici modifiche possono aiutarti a dare un tocco più elegante alla tua casa e in questo articolo troverai alcuni consigli utili per riuscire ad ottenere lo stile minimal che desideriamo.

Se ad esempio sei un amante di divani ingombranti e coloratissimi questo stile non fa sicuramente al caso tuo, lo stile minimalista richiede complementi d’arredo di un unico colore e delle linee semplici e pulite. Un buon consiglio per minimizzare al massimo il disordine può essere quello di acquistare solo ciò di cui si ha realmente bisogno, anche l’uso di complementi in pelle contribuisce all’appeal minimalista, dal momento che questo materiale è molto più semplice da mantenere pulito conservando maggiormente un aspetto fresco rispetto alla maggior parte degli altri tessuti.

Come ricreare lo stile minimalista: consigli utili

Basta poco per ottenere uno spazio in pieno stile minimalista, ma è anche vero che basta poco per incappare in qualche errore. Ad esempio parliamo degli ottomani, questi ultimi possono essere molto decorativi ma, per lo più, si acquistano allo scopo di poter alzare i piedi e rilassarsi mentre si guarda la tv o si legge un buon libro. È vero che possono essere molto voluminosi, ma possono effettivamente aiutarti a mantenere ordinato il tuo salotto, come? Basta scegliere i modelli con contenitore integrato sotto il coperchio all’interno del quale sarà possibile riporre fili, giochi, telecomandi e coperte, insomma tutto ciò che altrimenti resterebbe sparpagliato per la stanza.

Per una comodità ancora maggiore, alcuni modelli prevedono anche un vassoio per alimenti integrato nella parte inferiore dei cuscini. Anche alcuni divani possono anche avere dei porta bicchieri o scomparti nascosti per telecomandi, libri e altri piccoli oggetti, insieme al pouf, in questo modo possiamo eliminare la necessità di tavolini, scaffalature o altri scomparti. Un altro trucchetto può consistere nel preferire mobili in vetro, questi grazie alla loro trasparenza sembrano meno ingombranti, per questo motivo, chi ama uno stile minimalista sceglie spesso tavolini da salotto in vetro. Nel mercato possiamo trovare in vendita varie versioni di complementi che combinano il vetro ad altri materiali specialmente metallo o legno.

Un aspetto importante che contribuisce a fare apparire disordinato il salotto è l’ingombro dei vari fili. Spesso si vedono fili che pendono dal televisore, collegandolo a dispositivi elettronici e fonti di alimentazione, o fili che escono dal telefono, da lampade e altri accessori. Ci sono modi per organizzare questi fili e renderli più ordinati o persino invisibili, tra la varie opzioni possiamo scegliere soluzioni semplici come dei tubi realizzati in vari materiali e poco costosi che possono essere facilmente usati per raggruppare tutti i fili in grado di fondersi con i colori della parete, del pavimento o anche dei mobili a seconda delle necessità. Insomma se si vuole ottenere un arredamento in pieno stile minimal ricordiamo che le parole chiave sono l’ordine e l’essenziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here